APOLLO SC
Condizione Fisica: SOSPENSIONE CONCENTRATA
FormatoPrezzo di ListinoIl tuo Prezzo
50 ml
€ 0,00
Formati:
50 ml

APOLLO SC è un preparato che agisce per contatto sulle uova invernali ed estive degli acari tetranichidi. È’ inoltre attivo nei confronti dei primi stadi di sviluppo di questi fitofagi (larve e protoninfe) e assicura un controllo molto prolungato nel corso della stagione, facilitando notevolmente la lotta acaricida. Tra i fitofagi controllati il Panonychus ulmi risulta molto sensibile al prodotto che controlla efficacemente anche Panonychus citri, Tetranychus urticae, Eotetranychus carpini. Negli interventi sulle popolazioni con contemporanea presenza di diversi stadi di sviluppo degli acari è necessario associare ad APOLLO SC un prodotto a prevalente azione adulticida per completare l'azione sulle forme mobili più sviluppate (deutoninfe e adulti). APOLLO SC presenta caratteristiche estremamente favorevoli e tali da giustificarne l'impiego nei programmi di lotta guidata o integrata; infatti, oltre a permettere la riduzione del numero degli interventi acaricidi rispetto ai programmi attuati con i prodotti tradizionali, non interferisce con la biologia degli insetti utili quali Antocoridi, Crisopidi, Coccinellidi, Sirfidi, Stafilinidi, Imenotteri. Nei confronti degli acari utili (Fitoseidi), applicazioni precoci, sulle uova invernali di P. ulmi, o nel corso della stagione, non compromettono l'importante azione di difesa esercitata da T. pyri, A. potentillae, P. persimilis. DOSI E MODALITÀ

 H411 - Tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.
Chi impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni derivanti da uso improprio del preparato. Da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportate sull’etichetta del prodotto.
  • Clofentezine puro
    42 g (500 g/l)
  • Sostanze coadiuvanti ed inerti q.b.
    a 100 g

Melo, Pero

Contro Panonychus ulmi, Tetranychus urticae e Epitrimerus pyri. Sulle uova: Dose d'impiego: 40 ml/hl di APOLLO SC intervenendo 10-15 giorni prima della schiusura (ad es.: non oltre le orecchiette di topo). Non superare la dose massima di 0,4 l/ha. In presenza di forme mobili (Ragno rosso) Intervenire con APOLLO SC a 30 ml/hl + un adulticida autorizzato, in post-fioritura o al primo apparire della infestazione (1-3 acari per foglia). Non superare la dose di 0,4 l/ha. I trattamenti sopra indicati sono da considerarsi alternativi. Nell'eventualità di una re-infestazione estiva (ad esempio in zone particolarmente infestate o con scarsa presenza di predatori) intervenire con un prodotto dotato di buona azione sulle forme mobili. II prodotto, anche a dosi superiori a quelle consigliate, non evidenzia problemi di rugginosità sulla Golden Delicious e sul Pero. “Etichetta Autorizzata con Decreto Dirigenziale del 14.07.2016” “Etichetta modificata ai sensi del DM del 22/01/2018 con validità a partire dal 16/08/2018“

Vite da vino

Contro Panonychus ulmi, Tetranychus urticae, Eotetranychus carpini e Calepitrimerus vitis. Intervenire con APOLLO SC a 20-25 ml/hl (+ un prodotto ad azione adulticida), in presenza di forme mobili di P. ulmi, sui giovani germogli (lunghi 5-30 cm). Su infestazioni più tardive (Ragno rosso e giallo), eseguire il trattamento con tempestività e cioè in presenza di pochi acari per foglia. Contro E. carpini si raccomanda di usare una dose leggermente più elevata (25-30 ml/hl). Una sola applicazione per stagione è generalmente sufficiente ad assicurare il controllo del fitofago. Non superare la dose di 0,4 l/ha, è consentita una sola applicazione per stagione.

Agrumi:

(Arancio, Mandarino, Clementino, Limone, Pompelmo, Bergamotto, Limetta) Contro Panonychus citri, Tetranychus urticae e Eutetranychus banksi. Intervenire nelle fasi iniziali di sviluppo dell'infestazione, con pochi acari per foglia. Per il controllo di P. citri impiegare 30 ml/hl di APOLLO SC + un adulticida. In presenza di T. urticae è consigliabile aumentare a 40 ml/hl la dose di APOLLO SC, sempre in miscela con un prodotto ad azione adulticida. Non superare la dose massima di 0,4 litri/ha, è consentita una sola applicazione per stagione.

Melone, Pomodoro, Cetriolo, Zucca, Fragola in serra

ed in campo Contro Tetranychus urticae. Intervenire prima della fioritura con APOLLO SC alla dose di 40 ml/hl + un adulticida autorizzato sulla coltura da trattare. Interventi molto precoci con APOLLO SC a 50-60 ml/hl da solo impediscono la comparsa del fitofago anche nel periodo più critico della maturazione. Non superare la dose di 0,4 l/ha, è consentita una sola applicazione per stagione. Lampone in campo Contro Tetranychus urticae. Intervenire in caso di infestazioni di acari con APOLLO SC a 40 ml/hl + adulticida autorizzato. Non superare la dose di 0,4 l/ha, è consentita una sola applicazione per stagione.

Nocciolo

Contro Panonychus ulmi, Tetranychus urticae, Phytoptus avellanae e Eotetranychus carpini, Intervenire in caso di infestazioni di acari con APOLLO SC alla dose di 30 - 40 ml/hl, senza superare la dose massima di 0,4 l/ha, è consentita una sola applicazione per stagione.

Il prodotto è miscibile con olio bianco, rame ossicloruro. Sono sconsigliate le miscele con prodotti fortemente alcalini (Poltiglia Bordolese, Polisolfuri di calcio e bario, ecc.). Tuttavia una precedente applicazione di polisolfuri non compromette l'efficacia di APOLLO SC sulle uova invernali di Panonychus ulmi. Avvertenza: In caso di miscela con altri formulati deve essere rispettato il periodo di carenza piu lungo. Devono inoltre essere osservate le norme precauzionali prescritte per i prodotti piu tossici. Qualora si verificassero casi di intossicazione, informare il medico della miscelazione compiuta.

Diluire il prodotto in metà del quantitativo totale di acqua pulita da irrorare e successivamente aggiungere la restante quantità di acqua. Mantenere in agitazione la miscela sia durante l'impiego che dopo brevi interruzioni. Non lasciare la miscela nel serbatoio della pompa irroratrice per un lungo periodo di tempo. Lavare accuratamente l'attrezzatura subito dopo l'utilizzazione. Assicurare una completa ed uniforme bagnatura delle piante. Effettuare l'applicazione in condizioni di scarsa ventosità e con pompe operanti a bassa velocità. Evitare di trattare in condizioni di alta temperatura e bassa umidità relativa.

Rispettare rigorosamente le norme di impiego anche per contrastare i ceppi resistenti.

ATTENZIONE: non entrare nell’area trattata prima che la coltura non risulti perfettamente asciutta.