Dedalus 25 Wdg
Marca: Adama
Condizione Fisica: Microgranuli idrosperdibili
Necessario PATENTINO
FormatoPrezzo di ListinoIl tuo Prezzo
500 gr
€ 20,00
Formati:
500 gr ESAURITO

Dedalus 25 WDG è un fungicida triazolico ad attività sistemica. Possiede azione preventiva, curativa ed eradicante. La formulazione microgranulare idrodispersibile ne rende pratico e sicuro l’impiego. 

 H410 - Molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.
 H302 - Nocivo se ingerito.
 H361d à Sospettato di nuocere al feto.
Chi impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni derivanti da uso improprio del preparato. Da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportate sull’etichetta del prodotto.
  • Tebuconazolo puro
    25 g
  • Coformulanti q.b.
    a 100 g

DEDALUS 25 WDG può essere utilizzato sulle seguenti colture:
Pomacee (Melo e Pero):
- contro Ticchiolatura (Venturia spp.) impiegare alla dose di 40-50 g/hl, senza superare la dose di 0,75 kg/ha, in miscela con fungicidi citotropici (Dodina, ecc.) o di copertura (Ditianon, Captano, Mancozeb, Tolilfluanide, ecc). Intervenire preventivamente ad intervalli di 6-8
“Etichetta autorizzata con decreto dirigenziale del 25.07.2014 e modificata ai sensi dell’art.7, comma 1, D.P.R. 55/2012 con validità dal 24.12.2016”
giorni fino alla fase di frutto noce; successivamente allungare l’intervallo fra i trattamenti a 10-15 giorni. E’ possibile impiegare DEDALUS 25 WDG con effetto curativo trattando entro 72-96 ore dall’inizio dell’infezione.
- contro Oidio o Mal bianco (Podosphaera leucotricha) alla dose di 40-50 g/hl, senza superare la dose di 0,75 kg/ha.
- contro Maculatura bruna del Pero (Stemphylium vesicarium) alla dose di 50 g/hl, senza superare la dose di 0,75 kg/ha.
Sono consentite 3 applicazioni l’anno indipendentemente dalla patologia trattata.
Drupacee (Pesco e Nettarine, Albicocco, Ciliegio, Susino):
- contro Monilia (Monilia spp.) e Botrite alla dose di 50-75 g/hl, senza superare la dose di 1,125 kg/ha, intervenendo:
a) a cavallo della fioritura
b) in pre-raccolta effettuando 1-2 applicazioni a distanza di 7 giorni
- contro Mal bianco (Sphaerotheca spp.) alla dose di 50-75 g/hl, senza superare la dose di 1,125 kg/ha,
- contro Ruggine del Susino (Tranzschelia spp.) alla dose di 50 g/hl con trattamenti preventivi o alla comparsa dei primi sintomi, senza superare la dose di 1,125 kg/ha,
Sono consentite 2 applicazioni l’anno indipendentemente dalla patologia trattata.
Vite (da vino e da tavola)
- contro Oidio (Uncinula necator) alla dose di 40 g/hl ogni 10-14 giorni, senza superare la dose di 0,4 kg/ha, in miscela o in alternanza con prodotti a diverso meccanismo d’azione (Zolfi, Quinoxifen, ecc.)
Sono consentite 3 applicazioni l’anno.
Melone, Cocomero, Cetriolo, Zucchino, Pomodoro, Peperone, Carciofo:
- contro Oidio alla dose di 50 g/hl trattando ogni 7-10 giorni, senza superare la dose di 0,5 kg/ha,
Sono consentite 4 applicazioni l’anno. Su melone, cetriolo, zucchino, pomodoro applicazioni consentite sia in pieno campo che in serra. Su cocomero applicazioni consentite solo in pieno campo.
Frumento, Orzo:
DEDALUS 25 WDG si impiega alla dose di 1,0 kg/ha intervenendo:
a) contro il complesso del Mal del piede in fase di accestimento-levata
b) contro Oidio, Ruggini (Puccinia spp.), Rincosporiosi (Rhynchosporium spp.), Elmintosporiosi, Septoria (Septoria spp.), dalla fase di inizio levata alla spigatura.
c) contro le Fusariosi della spiga (Fusarium spp.) in fase di piena fioritura
E’ consentita 1 sola applicazione l’anno indipendentemente dalla patologia trattata.
Tappeti erbosi:
contro Microdochium nivale, Sclerotinia homeocarpa, Rizoctonia solani a 1,5-2,0 g per 10 m2 (1,5-2,0 kg/ha). Intervenire alla comparsa dei primi sintomi e, successivamente, dopo 10-20 giorni in funzione dell’evoluzione epidemica della malattia. E’ obbligatorio segnalare con appositi cartelli il divieto di accesso nell’area trattata, mantenendo tale divieto per 48 ore dopo l’applicazione.

DEDALUS 25 WDG può essere miscelato con fungicidi o insetticidi a reazione neutra.
Avvertenza - In caso di miscela con altri formulati, deve essere rispettato il periodo di carenza più lungo. Devono inoltre essere osservate le norme precauzionali prescritte per i prodotti più tossici.
Qualora si verificassero casi di intossicazione informare il medico della miscelazione compiuta.

non rientrare nelle zone trattate prima di 24 ore dal trattamento. Per lavorazioni agricole tra le 24 e le 48 ore dal trattamento, indossare indumenti protettivi atti ad evitare il contatto con la pelle. Impedire l’accesso degli animali domestici alle aree trattate prima che sia trascorso il tempo di carenza. Evitare che le donne in età fertile utilizzino il formulato o siano ad esso professionalmente esposte. Il formulato contiene una sostanza attiva tossica per gli organismi acquatici.

INTERVALLO DI SICUREZZA: sospendere i trattamenti:
- 3 giorni prima del raccolto di Pomodoro, Peperone, Cetriolo, Zucchino
- 7 per Carciofo, Cocomero, Melone, Pesco e Nettarine, Ciliegio, Albicocco, Susino
- 14 per Vite, Melo e Pero
- 30 per Frumento e Orzo.