Delan Pro
Marca: Basf
Condizione Fisica: Sospensione concentrata
Necessario PATENTINO
FormatoPrezzo di ListinoIl tuo Prezzo
1 Kg
€ 0,00
5 Kg
€ 0,00
Formati:
1 Kg
5 Kg

DELAN PRO è un nuovo formulato BASF per la protezione dalla ticchiolatura dotato di PROACTIVE TECHNOLOGY: oltre all'attività di contatto stimola le autodifese della pianta, agendo da vero e proprio induttore di resistenza.

DELAN PRO sfrutta l'elevata sinergia di azione tra Fosfonato di potassio e Dithianon consentendo di ottenere un elevato controllo della Ticchiolatura e delle malattie della vite e di ottimizzare le quantità di sostanze attive distribuite per ettaro per una maggiore sostenibilità della difesa.

Essendo costituito dall'associazione di due prodotti multisito, non presenta nessun rischio di selezionare ceppi resistenti e può costituire lo strumento antiresistenza dei fungicidi monosito utilizzati nei programmi di difesa di vite e pomacee.

E' inoltre dotato di ottima resistenza al dilavamento ed è efficace anche in condizioni di basse temperature ed umidità elevata e rappresenta pertanto uno strumento altamente affidabile sia per la difesa dalla Ticchiolatura delle pomacee, che di peronospora e altre malattie della vite (escoriosi e black rot).

Il prodotto è in formulazione liquida ottimizzata facilmente miscibile con altri formulati. L'elevata micronizzazione delle particelle di Dithianon all'interno di DELAN PRO, consente di ottenere una copertura ancora maggiore della vegetazione trattata.

Chi impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni derivanti da uso improprio del preparato. Da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportate sull’etichetta del prodotto.
  • Ditianon
     
    9.10g 125 g/l
  • Fosfonato di potassio puro
    40.87g 561g/l
  • Coformulanti q.b.
    a 100 g

Su Pomacee:
DELAN PRO deve essere utilizzato in modo preventivo ad un intervallo di 5-10 giorni in funzione dell'andamento meteorologico e della pressione della malattia. 

Con alta pressione di malattia, con forti precipitazioni o con rapida crescita della vegetazione è necessario rispettare l'intervallo più breve tra i trattamenti.

DELAN PRO può essere utilizzato in un ampia finestra di applicazione (da germogliamento ad inizio maturazione frutti), ma le fasi nelle quali esprime il maggiore beneficio sono quelle di massimo accrescimento fogliare e cioè da orecchiette di topo ad ingrossamento frutti.

Utilizzare un volume di acqua compreso tra 200 e 1500 litri in funzione dello sviluppo vegetativo. Impiegare volumi di soluzione che consentano una completa ed omogenea bagnatura della vegetazione, evitando lo sgocciolamento.

Su Vite:
Per il controllo dell’escoriosi intervenire da germogliamento a foglie distese della vite, utilizzando un volume d’acqua pari a 150-300 litri ad ettaro.

Per il controllo della peronospora e del marciume nero intervenire a partire dalla fase fenologica di foglie distese della vite, utilizzando un volume d’acqua compreso tra 200 e 1000 litri ad ettaro a seconda dello sviluppo vegetativo.

Il prodotto deve essere usato preventivamente, nei periodi critici per lo sviluppo delle malattie della vite. Con alta pressione di malattia, con forti precipitazioni o con rapida crescita della vegetazione è necessario rispettare l’intervallo più breve tra i trattamenti

DELAN PRO è risultato compatibile, mantenendo in agitazione la miscela, con i più diffusi prodotti fungicidi, insetticidi e regolatori di crescita in commercio al momento della sua registrazione.
In caso di miscela con nuovi prodotti è buona prassi effettuare saggi preliminari di miscibilità. Il prodotto non è compatibile con concimi fogliari contenenti azoto (nitrico ed ammoniacale).
Non effettuare miscele con formulati oleosi e non irrorare il prodotto su colture precedentemente trattate con formulati oleosi in quanto ostacolerebbero la penetrazione del prodotto.
Si consiglia cautela quando si effettuano miscele con prodotti contenenti carbonato o bicarbonato in quanto potrebbe formarsi anidride carbonica o schiuma. In caso di miscela con altri formulati deve essere rispettato l'intervallo di sicurezza più lungo.

Sulle varietà di vite Corvina, Corvinone, Garganega, Malvasia, Molinara, Rondinella, Schiava e altre varietà locali effettuare saggi preliminari su poche piante, prima di estendere i trattamenti a tutto il vigneto, soprattutto in caso di miscela con altri prodotti. Su queste varietà preferire le applicazioni in pre-fioritura.