Nexol 10
Marca: Manica
Condizione Fisica: Microgranuli idrodisperdibili
Necessario PATENTINO
FormatoPrezzo di ListinoIl tuo Prezzo
1 Kg
€ 0,00
Formati:
1 Kg

Nexol 10 Wg è un fungicida sistemico con azione preventiva, curativa e bloccante

 H411-Tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.
 H361d- Sospettato di nuocere al feto
Chi impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni derivanti da uso improprio del preparato. Da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportate sull’etichetta del prodotto.
  • Penconazolo puro 
    g 10
  • Coformulanti q.b.
     a 100 g

VITE Oidio (Uncinula necator) Trattamenti preventivi: g 25-30 hl in pre post-fioritura intervenendo ogni 14-16 giorni e g 15-20 hl in pre e post-fioritura effettuando trattamenti ogni 7-10 giorni. Con attacchi in atto (primi sintomi) fare 2 trattamenti ogni 5-7 giorni alla dose di ml 50 hl, poi continuare con trattamenti di tipo preventivo. Il prodotto esplica un’attività collaterale su Guignardia spp. e in minor misura su Pseudopezia spp.

MELO Ticchiolatura (Venturia inaequalis) Trattamenti preventivi: g 30-40 hl ogni 6-8 giorni fino alla fase di frutto noce, poi ogni 10-15 giorni. I trattamenti contro la Ticchiolatura sono sufficienti per controllare efficacemente anche l’Oidio. Trattamenti curativi: g 40-45 hl, si può intervenire entro 100 ore dopo l’inizio della pioggia infettante. Trattamenti bloccanti (in presenza di sintomi): g 40- 45 hl effettuando 2 applicazioni ogni 5-7 giorni, quindi continuare i trattamenti con cadenze e dosi normali. È bene aggiungere un prodotto di copertura. Oidio (Podosphaera leucotricha). Trattamenti preventivi: in primavera g 30-40 hl ogni 10 giorni; nei trattamenti estivi ogni 10-14 giorni con dosi più alte e gli intervalli più brevi con varietà sensibili e forte incidenza della malattia. Trattamenti bloccanti (in presenza di sintomi): g 30-35 hl ogni settimana, con un totale di 3-4, che consentono il controllo delle infezioni in atto e la protezione della nuova vegetazione. Malattie da conservazione: (Monilia fructigena, Penicillium spp., Muffa grigia): fare in totale 2-3 trattamenti a cadenza settimanale in preraccolta alla dose di 40-45 g/hl.

PERO Ticchiolatura (Venturia pirina): Trattamenti preventivi: g 25-35 hl ogni 10-12 giorni, impiegando la dose maggiore e gli intervalli più brevi in caso di condizioni ambientali favorevoli allo sviluppo della malattia. Trattamenti curativi: g. 30-40 hl trattando entro massimo 100 ore dopo l’inizio della pioggia infettante. Trattamenti bloccanti: (in presenza di sintomi) g 30-40 hl con 2 trattamenti ogni 5-7 giorni, proseguire con cadenze e dosi normali. È bene aggiungere un prodotto di copertura.

PESCO (comprese le NETTARINE e IBRIDI SIMILI) Oidio: trattamenti preventivi: In zone dove il rischio di infezione è alto e con cultivar particolarmente sensibili trattare a g 40-50 hl dalla caduta petali ed ogni 10-14 giorni. In zone a minor rischio intervenire ogni 14-21 giorni. Malattie da conservazione (Monilia fructigena, Penicillium spp., Gloesporiosim, Muffa grigia) Fare 2-3 interventi a cadenza settimanale in pre-raccolta alla dose di 50 g/hl. TABACCO Oidio: g 35-50 hl facendo da 2 a 4 trattamenti in modo preventivo, iniziando dalla comparsa dei primissimi sintomi ad intervalli di 10-14 giorni.

MELONE, ZUCCHINO, ZUCCA, CETRIOLO, CARCIOFO, PEPERONE (solo in pieno campo), POMODORO (solo in pieno campo), PISELLO Oidio: In pieno campo o dopo la rimozione del telo di protezione, fare da 2 a 4 trattamenti ogni 12-14 giorni a g 25-50 hl a seconda della coltura e del rischio di infezione. Iniziare i trattamenti preventivamente o alla comparsa dei primissimi sintomi.

COLTURE ORNAMENTALI E DA FIORE: Oidio e ruggini: 25-50 ml/hl ogni 10-14 giorni a seconda della coltura e della incidenza della malattia. Data l’esistenza di numerose specie e varietà con diverse sensibilità, si consiglia di effettuare saggi su piccole superfici prima di passare ad applicazioni su larga scala.