PYRINEX M 22
Marca: Adama
Necessario PATENTINO
FormatoPrezzo di ListinoIl tuo Prezzo
1 Lt
€ 0,00
5 Lt
€ 0,00
Formati:
1 Lt
5 Lt

PYRINEX M 22 è un insetticida fosforganico, agisce per contatto, ingestione ed in parte per azione di vapore. PYRINEX M 22 è particolarmente indicato per combattere le larve di lepidotteri e le neanidi di cocciniglie. Inoltre, esplica azione frenante lo sviluppo delle popolazioni di acari tetranichidi come Panonychus, Tetranychus, Eotetranychus. 

PYRINEX M 22 è un'insetticida ad ampio spettro d’azione che agisce per contatto, ingestione ed asfissia, per il controllo dei principali parassiti delle pomacee, delle drupacee, degli agrumi, della vite, delle solanacee, della fragola, del mais, della colza e delle palme.
 

 Molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.
 Per evitare rischi per la salute umana e per l'ambiente seguire le istruzioni per l'uso.
Chi impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni derivanti da uso improprio del preparato. Da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportate sull’etichetta del prodotto.
  • Clorpirifos-metile
    21.4% pari a 225 g/l
  • Coformulanti q.b.
    a 100 g

POMACEE (Melo, Pero, Cotogno, Nespolo, Nespolo del Giappone) Non eseguire più di 1 trattamento per stagione usando un quantitativo totale massimo di 4.0 l/ha di formulato. Dosi calcolate su un volume d’acqua di 1000 l/ha. Contro Carpocapsa (Laspeyresia/Cydia pomonella), Tortricidi ricamatori (Pandemis cerasana, Pandemis heparana, Archips podanus, Archips rosanus, Adoxophyes orana, Argyrotaenia pulchellana, Argyrotaenia spp.), Cydia (Cydia/Laspeyresia molesta), trattare alla schiusura delle uova. Dosi di 200 ml/hl. Contro Afidi (Eriosoma lanigerum, Aphis pomi), trattare alla comparsa delle prime forme mobili. Dosi di 200 ml/hl. Contro Cocciniglie (Quadraspidiotus perniciosus, Epidiaspis leperii, Lepidosaphes ulmi) trattare alla fase di massima migrazione delle neanidi. Dosi di 200-250 ml/hl. Contro le Psille del melo (Cacopsylla picta e C. melanoneura), trattare con dosi di 200-250 ml/hl. Contro la Cimice asiatica (Halyomorpha halys), trattare alla presenza del parassita con dosi di 200 ml/hl. Contro Miridi (Calocoris fulvomaculatus, C. norvegicus, C. biclavatus, C. trivialis, Lygus rugulipennis), trattare alla presenza del parassita con dosi di 200 ml/hl. Il prodotto ha un buon effetto collaterale nei confronti della Mosca della frutta (Ceratitis capitata).

DRUPACEE (Pesco, Nettarina) Non eseguire più di 1 trattamento per impianti che richiedono volumi di acqua di 1500 L/ha e 2 trattamenti a dosi dimezzate per giovani impianti che richiedono un volume di acqua non superiore a 1000 L/Ha. Usare un quantitativo massimo totale di 4,5 L/ha di formulato. Contro Cidia (Cydia/Laspeyresia molesta), Carpocapsa (Laspeyresia/Cydia pomonella) e Anarsia (Anarsia lineatella), trattare alla schiusura delle uova. Dosi di 200 ml/hl. Contro Cocciniglie (Pseudaulacaspis pentagona, Quadraspidiotus perniciosus/Comstockaspis perniciosa) trattare alla fase di massima migrazione delle neanidi. Dosi di 200-250 ml/hl. Contro i Tripidi (Frankliniella occidentalis, Taeniothrips meridionalis, Thrips major), trattare alla presenza del parassita. Dosi di 350 ml/hl. Contro Miridi (Calocoris fulvomaculatus, C. norvegicus, Lygus rugulipennis, Adelphocoris lineolatus), trattare alla presenza del parassita con dosi di 200 ml/hl. Il prodotto presenta una buona efficacia collaterale nei confronti di Mosca della frutta (Ceratitis capitata).

VITE da tavola e da vino Non eseguire più di 2 trattamenti per stagione su vite da vino e 1 trattamento su vite da tavola usando un quantitativo totale massimo di 2,7 l/ha di formulato per vite da tavola e 3 l/ha per vite da vino. L’intervallo minimo tra i due trattamenti è di 14 giorni. Dosi calcolate su un volume d’acqua di 400-900 l/ha. Contro Tignole (Polychrosis/Lobesia botrana e Clysia/Eupoecilia ambiguella), trattare alla comparsa delle prime larve. Dosi di 100-150 ml/hl. Contro Cicaline della vite (Empoasca flavescens, Empoasca vitis, zygina rahmni, Scaphoideus titanus) e Metcalfa (Metcalfa pruinosa), trattare alla presenza del parassita. Dosi di 150 ml/hl. Contro Cocciniglie della vite (Pulvinaria vitis, Targionia vitis, Planococcus spp., Planococcus citri, Heliococcus bohemicus, Lecanium corni), trattare alla fase di massima migrazione delle neanidi. Dosi di 200 ml/hl. L’eventuale aggiunta di olio ne migliora l’efficacia. Il prodotto potrebbe risultare fitotossico per alcune varietà sensibili; si raccomandano pertanto saggi zonali e varietali. Si consiglia di trattare nelle ore serali o comunque nelle ore più fresche della giornata. 

AGRUMI (Mandarino, Clementino) Non eseguire più di 2 trattamenti per stagione usando un quantitativo massimo di 10 l/ha di formulato. Intervallo minimo tra i trattamenti di 110 giorni. Dosi calcolate su un volume d’acqua di 1500 l/ha. Contro Cocciniglie (Aonidiella aurantii, Planoccus citri) trattare alla fase di massima migrazione delle neanidi o, comunque, in presenza del parassita. Dosi di 250 ml/hl.

MAIS Non eseguire più di 1 trattamento per stagione usando un quantitativo massimo di 4 l/ha di formulato. Dosi di 300 ml/hl. Dosi calcolate su un volume d’acqua di 400-600 l/ha. Contro Piralide (Pyrausta/Ostrinia nubilalis), trattare alla presenza del parassita.

FRAGOLA (in pieno campo) Non eseguire più di 1 trattamento per stagione usando un quantitativo massimo di 2.25 l/ha di formulato. Dosi calcolate su un volume d’acqua di 500-1000 l/ha. Contro Nottue (Agrotis ipsilon, Agrotis segetum, Spodoptera spp.), Tripidi (Frankliniella occidentalis, Thrips spp.), Afidi (Sitobion fragariae, Chaetosiphon fragaefolii, Macrosiphum euphorbiae, Aphis gossypii), intervenire alla presenza del parassita. Dosi di 300-400 ml/hl.

POMODORO, MELANZANA (in pieno campo) Non eseguire più di 1 trattamento per stagione usando un quantitativo totale massimo di 3 l/ha di formulato. Dosi di 1,5-2 l/ha calcolate su un volume d’acqua di 600-1000 l/ha. Contro Lepidotteri (Spodoptera spp., Heliothis armigera, Pyrausta/Ostrinia nubilalis, Agrotis ipsilon, Agrotis segetum), Dorifora (Leptinotarsa decemlineata) e Tripidi (Frankliniella occidentalis, Thrips spp.), si consiglia di intervenire alla presenza dei parassiti.

PATATA (in pieno campo) Non eseguire più di 1 trattamento per stagione usando un quantitativo totale massimo di 2 l/ha di formulato. Dosi calcolate su un volume d’acqua di 500-750 l/ha. Contro Dorifora (Leptinotarsa decemlineata) e Lepidotteri (Spodoptera spp., Heliothis armigera, Pyrausta/Ostrinia nubilalis, Agrotis ipsilon, Agrotis segetum), si consiglia di intervenire alla presenza dei parassiti.

COLZA Non eseguire più di 1 trattamento per stagione usando un quantitativo massimo di 2 l/ha di formulato. Dosi calcolate su un volume d’acqua di 300-600 l/ha. Contro Meligete (Meligethes aeneus), intervenire alla presenza del parassita.

PALME Contro Punteruolo rosso delle palme (Rhynchophorus ferrugineus), trattare la chioma alla presenza del parassita; nei luoghi pubblici distribuire preferibilmente nelle ore notturne, al fine di evitare la possibile contaminazione a persone e/o animali. Utilizzare attrezzature a bassa pressione per evitare il rischio di deriva del prodotto. I volumi possono variare a seconda delle dimensioni della chioma, mantenendo però la concentrazione di 250 ml di prodotto per hl di acqua

PYRINEX M 22 non è miscibile con i fitofarmaci a reazione alcalina. Avvertenza: in caso di miscela con altri formulati deve essere rispettato il periodo di carenza più lungo. Devono essere osservate le norme precauzionali prescritte per i prodotti più tossici. Qualora si verificassero casi di intossicazione informare il medico della miscelazione compiuta. Informazioni relative ai fenomeni di resistenza: Ai fini di una corretta gestione della resistenza, si consiglia sempre di inserire il prodotto in un calendario che preveda l’alternanza di prodotti a base di clorpirifos-metile con altri prodotti contenenti una sostanza attiva diversa.

FITOTOSSICITÀ: Non impiegare il prodotto sulle varietà di melo Stayman Red, Stayman Winesap, Gloster, Gallia Beauty.

Intervallo di sicurezza: sospendere i trattamenti 21 giorni prima della raccolta per pomacee, agrumi, mais, patata, colza; 15 giorni prima della raccolta per drupacee, vite, fragola; 10 giorni prima della raccolta per pomodoro e melanzana. 

ATTENZIONE: da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportate in questa etichetta. Chi impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni derivanti da uso improprio del preparato. Il rispetto di tutte le indicazioni contenute nella presente etichetta è condizione essenziale per assicurare l’efficacia del trattamento e per evitare danni alle piante, alle persone ed agli animali. Non applicare con mezzi aerei. Per evitare rischi per l’uomo e per l’ambiente seguire le istruzioni per l’uso. Operare in assenza di vento. Da non vendersi sfuso. Smaltire le confezioni secondo le norme vigenti. Il contenitore completamente svuotato non deve essere disperso nell’ambiente. Il contenitore non può essere riutilizzato

Non contaminare l’acqua con il prodotto o il suo contenitore. Non pulire il materiale d’applicazione in prossimità delle acque di superficie. Evitare la contaminazione attraverso i sistemi di scolo delle acque dalle aziende agricole e dalle strade. Per proteggere le specie artropode non bersaglio è indispensabile una fascia di rispetto di 30 m per agrumi, 30 m per pomacee, 5 m per vite (da tavola e da vino), 1 m per orticole, 1 m per mais. Per proteggere le api: non applicare durante la fioritura; non utilizzare quando le api sono in attività; rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione; eliminare le piante infestanti prima della fioritura; per le applicazioni in frutteto, assicurarsi che qualsiasi copertura in fiore sia falciata o pacciamata prima dell’applicazione. Per proteggere gli organismi acquatici: Agrumi - ugelli antideriva TVI, trattare l'ultima fila di alberi solo dall'esterno Lasciare una fascia non trattata e vegetata di 25 m per ridurre la deriva e il ruscellamento. Pomacee - ugelli antideriva TVI, trattare l'ultima fila di alberi solo dall'esterno Lasciare una fascia non trattata e vegetata di 25-30 m (in dipendenza del tempo di applicazione) per ridurre la deriva e il ruscellamento. Drupacee - ugelli antideriva TVI, trattare l'ultima fila di alberi solo dall'esterno Lasciare una fascia non trattata e vegetata di 25-30 m (in dipendenza del tempo di applicazione) per ridurre la deriva e il ruscellamento. Vite da tavola e da vino - ugelli antideriva TVI, trattare l'ultima fila di alberi solo dall'esterno. Lasciare una fascia non trattata e vegetata di 10 m per ridurre la deriva e il ruscellamento. Mais - ugelli antideriva (-90%), lasciare una fascia non trattata e vegetata di 10 m per ridurre la deriva e il ruscellamento. Solanacee, colza - ugelli antideriva (-90%), lasciare una fascia non trattata e vegetata di 10 m per ridurre la deriva e il ruscellamento.