THIANOSAN 80 WG
Marca: UPL
Condizione Fisica: Microgranulare idrosperdibile
Necessario PATENTINO
FormatoPrezzo di ListinoIl tuo Prezzo
10 Kg
€ 82,50
Formati:
10 Kg

Thianosan 80 Wg è un fungicida di copertura a base di tiram dotato di un ampio spettro d'azione.
Il prodotto risponde alle attuali esigenze tecniche, in quanto la formulazione in granuli idrosperidibi può essere manipolata senza problemi di polvere, è facile da dosare  e la dispersione in acqua è immediata e completa.

 H410 - Molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.
 H302 - Nocivo se ingerito. H319 - Provoca grave irritazione oculare.
 H373 - Può provocare danni agli organi in caso di esposizione prolungata o ripetuta.
Chi impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni derivanti da uso improprio del preparato. Da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportate sull’etichetta del prodotto.
  • Tiram (TMTD) puro
    g 80
  • Coformulanti q.b.
    a g 100

THIANOSAN® 80 WG è compatibile con insetticidi e con gli zolfi colloidali e bagnabili ed è incompatibile con i prodotti a base di rame.
Avvertenza:
in caso di miscela con altri formulati deve essere rispettato il periodo di carenza più lungo. Devono inoltre essere osservate le norme precauzionali prescritte per i prodotti più tossici. Qualora si verificassero casi di intossicazione informare il medico della miscelazione compiuta.

THIANOSAN 80 WG si impiega alle seguenti dosi ogni 100 litri d’acqua.
Vite: dose massima 3 kg/ha; contro Muffa grigia g 250-400. Ammessi massimo 3 trattamenti.
Pomacee (melo, pero): dose massima 3 kg/ha; contro Ticchiolatura, Monilia e maculatura bruna del pero impiegare g 250 in trattamenti pre-fiorali; g 180 in trattamenti post-fiorali. Ammessi massimo 4 trattamenti su melo e 8 trattamenti su pero.
Drupacee (pesco, albicocco, ciliegio, susino e mandorlo): dose massima 3 kg/ha; contro Bolla, Corineo, Monilia impiegare g 500 nei trattamenti invernali; g 200 nei trattamenti primaverili-estivi. Ammessi massimo 3 trattamenti
Fragola: dose massima 3 kg/ha; contro Muffa grigia impiegare g 250- 400. Ammessi massimo 3 trattamenti.
Colture ortive Pomodoro, Peperone, Melanzana: dose massima 2,5 kg/ha; Contro muffa grigia, Scletotium rolfsii, impiegare g 200-250;
Melone, Cocomero, Cetriolo, Zucca, Zucchino: dose massima 2,5 kg/ha; Contro muffa grigia, Scletotium rolfsii, impiegare g 200-250;
Carota, Rapa, Ravanello: dose massima 2,5 kg/ha; Contro muffa grigia, impiegare g 200-250;
Indivia, Lattuga: dose massima 3 kg/ha; contro Botrite, Sclerotinia, Rizoctonia impiegare g 250-400;
Cardo, Carciofo, Sedano, Finocchio: dose massima 2,5 kg/ha; contro Muffa grigia, Sclerotinia, Rizoctonia impiegare g 200-250;
Fagiolo, Fava, Pisello, Cece, Lenticchia: dose massima 2,5 kg/ha; contro Muffa grigia impiegare g 200-250;
Cipolla, Aglio, Porro: dose massima 2,5 kg/ha; contro Muffa grigia impiegare g 200-250;
Asparago: dose massima 2,5 kg/ha; contro Muffa grigia, Rizoctonia impiegare g 200-250;
Per tutte le orticole sono previsti massimo 3 trattamenti, escluse lattuga e indivia per le quali è previsto un solo trattamento dopo il trapianto fino alla fase fenologica BBCH19.
Colture floreali ed ornamentali: dose massima 3 kg/ha; contro Muffa grigia g 250-400; massimo 4 trattamenti.
Si utilizzano 2-12 hl/ha con pompa a volume normale. L’intervallo minimo tra i trattamenti è di 7/14 giorni. 

Gli intervalli di sicurezza sono i seguenti:
150 giorni per mandorlo, 42 giorni per il pesco e l'abicocco; 35 fiorni per melo, pero e vite; 140 giorni per ciliegio e susino; 10 giorni per ortaggi; 7 giorni per fragola