Biofun Greens
Condizione Fisica: Polvere cristallina solubile di colore giallo pallido
FormatoPrezzo di ListinoIl tuo Prezzo
1 Kg
€ 0,00
5 Kg
€ 0,00
Formati:
1 Kg
5 Kg

Biofun greens è il prodotto-base della famiglia Biofun, adatto per la maggior parte delle applicazioni su ortaggi, vite e fruttiferi. L' intenso odore di agrumi sprigionato dal prodotto testimonia la presenza di oli essenziali con funzione protettiva e biostimolante. 

 H315 provoca irritazione cutanea - H319 – Provoca grave irritazione oculare. - H335 – Puó irritare le vie respiratorie.
Chi impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni derivanti da uso improprio del preparato. Da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportate sull’etichetta del prodotto.
  • Potassio carbonato (K2C03
    61.2% 
  • K20
    42%
  • Zn
    0.11%
  • Mn
    0.13%
  • Mg
    0.05%
  • Cu 
    0.07%

•          Considerato il Ph elevato delle soluzioni, utilizzare Biofun greens preferibilmente da solo, senza aggiunta di altri fertilizzanti. Per quanto riguarda la miscibilità con prodotti fitosanitari, consultare le note riportate nel dossier generale Biofun.
•          Biofun greens è molto igroscopico ed assorbe I' umidità atmosferica con facilità. Una volta aperta la confezione, utilizzarne tutto il contenuto oppure piegare e chiudere con molta cura i bordi della busta per evitare la penetrazione dell'umidità nel prodotto residuo.
•          Data l'elevata solubilità, piogge o irrigazioni possono dilavare il prodotto: su colture in pieno campo ed in particolare su melo e pero, prediligere somministrazioni dopo le piogge, rugiade od irrigazioni sovrachioma, piuttosto che prima di tali eventi.

 

Su melo e pero: L' azione antistress e biostimolante di Biofun greens rende il prodotto adatto per somministrazioni intercalari ai trattamenti con normali fungicidi utilizzati contro ticchiolatura ( ed oidio su melo). In particolare per quanto riguarda la ticchiolatura, sono suggeriti interventi alla dose di 500-600 g/hl nell' arco dei 300-500 gradi giorno dopo le piogge, o periodi di umidità particolarmente elevata. Viene così esaltata la biodisponibilità del prodotto, nonché ridotto il rischio di dilavamento. 

Su ortaggi a foglia ed a bacca, vite: 500-600 g per ettolitro di acqua, utilizzando tutta I' acqua necessaria per una buona ed uniforme bagnatura. Eseguire gli interventi con cadenza di 7-10 giorni, a seconda delle condizioni ambientali e dello stato di prevedibile stress cui le colture potrebbero essere sottoposte.