POLTIGLIA DISPERSS
Prodotto biologico
Marca: UPL
Condizione Fisica: Granulare
Necessario PATENTINO
FormatoPrezzo di ListinoIl tuo Prezzo
1 Kg
€ 4,30
15 Kg
€ 51,15
Formati:
1 Kg
15 Kg

Poltiglia Disperss contiene rame metallo sotto forma di idrossisolfato. La sua speciale forma di cristallizzazione, definita "brochantite" in associazione a gesso, permette di sfruttare al massimo l'attività degli ione Cu++. Grazie alla particolare forma chimica, infattim il loro rilascio è lento e graduale, garantendo una perfetta selettività in qualunque stadio vegetativo della coltura ed una maggiore resistenza al dilavamento. Nella pratica ciò consente di ottenere il massimo rendimento biologico del rame apportato, con una conseguente riduzione dei dosaggi

Indicato per le seguenti malattie
 H410 - Molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.
 H318 - Provoca gravi lesioni oculari.
Chi impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni derivanti da uso improprio del preparato. Da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportate sull’etichetta del prodotto.
  • Rame - solfato di rame neutralizzato
    20%
  • Coformulanti q.b.
    a 100 g

Da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportate nella presente etichetta - Chi impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni derivanti da uso improprio del preparato - Il rispetto delle predette istruzioni è condizione essenziale per assicurare l’efficacia del trattamento e per evitare danni alle piante, alle persone ed agli animali - Non applicare con mezzi aerei - Da non vendersi sfuso - Non contaminare altre colture, alimenti, bevande o corsi d’acqua – Operare in assenza di vento - Il contenitore non può essere riutilizzato - Il contenitore completamente svuotato non deve essere disperso nell’ambiente

Il prodotto è compatibile con MICROTHIOL DISPERSS® come pure con i fertilizzanti fogliari. Avvertenza:
in caso di miscela con altri formulati deve essere osservato il periodo di carenza più lungo. Devono inoltre essere osservate le norme precauzionali prescritte per i prodotti più tossici. Qualora si verificassero casi di intossicazione informare il medico della miscelazione compiuta.

Le dosi per ettolitro di acqua seguenti sono riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale, salvo diversa indicazione.


- VITE: contro peronospora, marciume acido, botrite (effetto collaterale) impiegare alla dose di 400 – 600 g/hl (elevabile a 800 g/hl in caso di forte pressione della malattia).

- POMACEE: contro ticchiolatura, cancri rameali, fumaggine, ruggine, maculatura bruna, brusone del Nespolo, batteriosi, impiegare alla
dose di 600-700 g/hl; 1000-1500 g/hl per trattamenti eradicanti alla caduta delle foglie.

Contro colpo di fuoco batterico: da ingrossamento gemme a mazzetti affioranti: 700-1000 g/hl; da allegagione a raccolta: 250 – 400 g/hl (in particolare dopo grandinate, violenti temporali o potature)*; da raccolta ad inizio caduta foglie 250 – 400 g/hl (in particolare dopo grandinate o violenti temporali); durante caduta foglie: 600 – 1000 g/hl.

- DRUPACEE: contro bolla, monilia, fumaggine, cancri rameali, batteriosi, corineo, marciume bruno del mandorlo: 1200-2000 g/hl nei trattamenti autunnali ed invernali al bruno.

- AGRUMI: contro allupatura, gommosi, batteriosi, fumaggine, mal secco: 700 – 800 g/hl (da gennaio a fine maggio) e all’invaiatura (novembre / dicembre con trattamenti al colletto, tronchi e grosse branche).

- ACTINIDIA (**): contro batteriosi: 150-250 g/hl (1,5 – 2,5 kg/ha) trattamenti in vegetazione volume d’acqua 800-1000L/ha; 500–600 g/hl alla caduta delle foglie. Contro marciume del colletto: 800 g/hl distribuendo 10 – 15 litri di sospensione per pianta localizzati al colletto. Non superare la dose complessiva di 6 kg di rame/ha per anno.

- OLIVO: contro occhio di pavone, lebbra, fumaggine: 700-800 g/hl nei trattamenti primaverili ed autunnali.


- NOCE e NOCCIOLO: contro batteriosi: 12,5 kg/ha con trattamenti pre e post fioritura.
 

- POMODORO, PATATA: contro alternaria, septoria, antracnosi, peronospora, cladosporiosi, batteriosi: 600-1000 g/hl. Su patata dose massima d’impiego: 1200 g s.a./ha.
 

- COLTURE ORTICOLE (vedi elenco): 500 g/hl
 

· CUCURBITACEE (melone, cocomero, zucca, zucchino, cetriolo) contro batteriosi, antracnosi, cladosporiosi.


· CARCIOFO: contro peronospora e alternaria.


· CAVOLI (cavolfiore, cavolo broccolo, cavolo verza, cavolo bianco, cavolo rosso, cavolo cappuccio, cavolo cinese, cavolo di Bruxelles, cavolo rapa, cavolo nero), contro peronospora e alternaria.
 

· MELANZANA: contro cancrena pedale e marciumi del colletto (trattamenti localizzati al piede della pianta), peronospora e alternaria.
 

· INSALATE (cicorie, indivie, lattughe, radicchi, rucola, rutabaga, scarole, valerianella) contro peronospora,alternaria, antracnosi, cercosporiosi, ruggini, marciume batterico della lattuga e simili.
 

· ALTRI ORTAGGI A FOGLIA (basilico, bietola, cardo, erba cipollina, finocchio, prezzemolo, sedano, spinacio): contro peronospora, alternaria, septoria e cercospora.


· ORTAGGI A RADICE contro peronospora, ruggine, batteriosi e antracnosi.

· LEGUMI: contro peronospora, ruggine, batteriosi e antracnosi.
 

- FRAGOLA: contro vaiolatura rossa: 500 g/hl
 

- FRUMENTO, ORZO, CEREALI MINORI: contro septoriosi e ruggini: 7 kg/ha. Per la concia anticarie delle sementi di cereali (esclusi mais, sorgo, riso): 200 g per 100 kg di seme.
 

- COLTURE FLOREALI E ORNAMENTALI: contro alternariosi, antracnosi, batteriosi, ruggine, septoria, ticchiolatura, peronospora e corineo: 700 – 800 g/hl.

i semi trattati o residuati dalla semina non possono essere destinati all’alimentazione umana e/o del bestiame. Per la distruzione delle sementi conciate non riutilizzabili devono essere osservate le norme vigenti sui rifiuti tossici e nocivi.