Ampligo
Marca: Syngenta
Condizione Fisica: Liquido
Necessario PATENTINO
FormatoPrezzo di ListinoIl tuo Prezzo
1 Lt
€ 0,00
Formati:
1 Lt

Contiene: poliarilfenolo fosfato etossilato; solvente nafta 

AMPLIGO è un insetticida per impiego fogliare indicato per il controllo di numerosi parassiti su mais, mais dolce e colture ortive. AMPLIGO è un’associazione di due principi attivi aventi differenti meccanismi di azione: lambda-cialotrina: è un piretroide, fotostabile, dotato di ampio spettro d'azione ed elevata efficacia. Agisce essenzialmente per contatto e secondariamente per ingestione; possiede effetto repellente e unisce un rapido potere abbattente ad una persistente capacità protettiva. chlorantraniliprole: appartiene alla famiglia chimica delle antranilammidi. Il prodotto mobilita le riserve di calcio a livello del sistema muscolare delle larve di insetti compromettendone la funzionalità. Agisce prevalentemente per ingestione, ma anche per contatto provocando la paralisi e la successiva morte dell’insetto.

 H410 Molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.
 H302 Nocivo se ingerito. - H332 Nocivo se inalato.
Chi impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni derivanti da uso improprio del preparato. Da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportate sull’etichetta del prodotto.
  • lambda-cialotrina
    g 4.63 (50 g/l)
  • chlorantraniliprole
    g 9.26 (100 g/l)
  • coformulanti q.b.
    a g 100

il prodotto è compatibile con gli insetticidi e fungicidi di più comune impiego. In caso di miscela

estemporanea con altri formulati, effettuare comunque preventivamente un test di compatibilità.

agitare bene prima dell’uso.


Riempire la botte o il serbatoio d’acqua per metà ed aggiungere direttamente il prodotto. Completare il riempimento mantenendo in agitazione la miscela. Agitare anche durante l’applicazione.

Lepidotteri: applicare durante la fase di ovideposizione o alla comparsa delle prime larve o delle erosioni fogliari. Se necessario ripetere il trattamento dopo 7 giorni.
 

Dorifora: applicare alla comparsa dei primi adulti o al raggiungimento della soglia di intervento.

Se necessario ripetere il trattamento dopo 8-10 giorni.
 

Diabrotica virgifera: applicare durante la fase di ovideposizione. Se necessario ripetere il trattamento dopo 7 giorni. Effettuare al massimo 2 trattamenti per anno

in caso di miscela con altri formulati deve essere rispettato il periodo di carenza più lungo. Devono inoltre essere osservate le norme precauzionali prescritte per i prodotti più tossici. Qualora si verificassero casi d’intossicazione informare il medico della miscelazione compiuta.