PERFEKTHION TOP
Marca: Basf
Condizione Fisica: Liquido
Necessario PATENTINO
FormatoPrezzo di ListinoIl tuo Prezzo
1 Kg
€ 9,70
5 Kg
€ 46,80
Formati:
1 Kg
5 Kg

PERFEKTHION TOP è un insetticida fosforganico efficace contro numerosi insetti parassiti delle colture agrarie, dotato di elevata azione citotropica e lieve sistemia che gli consente di penetrare i tessuti vegetali agendo sulle forme degli insetti protette dalla vegetazione.
 

Indicato per le seguenti malattie
 H410 - Molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.
 H302+H332 Nocivo se ingerito o inalato. H317-Può provocare una reazione allergica della pelle
 H226 - Liquido e vapori infiammabili.
Chi impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni derivanti da uso improprio del preparato. Da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportate sull’etichetta del prodotto.
  • Dimetoato puro
    g 37.7(=400 g/l)
  • Coformulanti q.b.
    a 100 g\l

Applicazioni fogliari: riempire per metà con acqua il serbatoio dell'attrezzatura di distribuzione. Diluire il prodotto in una piccola quantità di acqua e aggiungerlo nel serbatoio, mantenendo in funzione l’agitatore. Aggiungere l'acqua restante, continuando l'agitazione. Applicazioni come esca proteica idrolizzata: aggiungere il quantitativo della sostanza attrattiva nel serbatoio mezzo pieno, dopo averlo diluito in una piccola quantità di acqua. In questo caso l'agitazione deve essere più forte.

PERFEKTHION® TOP non è compatibile con i prodotti a reazione alcalina, quali la Poltiglia Bordolese, o lo zolfo. Non impiegare il prodotto durante la fioritura. Devono essere messe in atto tutte le pratiche colturali, così come i metodi biologici, per il contenimento delle popolazioni di insetti per ridurre al minimo il numero degli interventi. Il prodotto deve essere utilizzato alle dosi e nelle epoche consigliate. L’irrorazione deve garantire una copertura uniforme della vegetazione. Intervenire solo se necessario e in un modo tale che insetti utili non siano danneggiati. Monitorare la sensibilità delle popolazioni. Evitare trattamenti ripetuti con Dimetoato, applicando il prodotto in alternanza con insetticidi a diversa modalità d’azione. Alcune famiglie, quali piretroidi e carbammati, hanno mostrato resistenza incrociata agli organofosforati.

Può essere impiegato sulle seguenti colture:

AGRUMI  (Arancio,  Limone,  Tangerino,  Pompelmo) contro  Afidi  (Aphis spiraecola,  Aphis gossypii ecc. ),alla  dose di 100 -120 ml/hl (1,20 -1,44 Lt/Ha), intervenendo alla fine della fioritura e quando i frutti, ancora di un  intenso  colore  verde,  hanno  raggiunto  circa  il 40%  della  dimensione  finale.  Effettuare  massimo  2 trattamenti all’anno impiegando un volume d’acqua di 1.200 Lt/ha.


OLIVO: contro la Mosca delle olive  (Bactrocera oleae) 80-100 ml/hl (0,96 -1,2 Lt/ha). Il primo trattamento va eseguito di norma  all’inizio dell’ovodeposizione, quando si notano le prime punture della mosca sulle olive, ripetuti a distanza di circa 14 giorni in funzione dell’epoca di intervento, dello stadio di sviluppo della drupa e del  grado  di  infestazione  del  parassita Effettuare massimo 2 interventi all’anno utilizzando un volume di acqua di 1.000-1.200 Lt/ha Per la lotta preventiva diretta al controllo degli adulti mediante l’utilizzo di esche proteiche preparare 100 litri di  soluzione  di proteine  idrolizzate  contenente  625  ml  di PERFEKTHION TOP.  Distribuire  su  una  fascia ridotta  della  chioma  utilizzando  20  litri  di soluzione  per  ettaro  (equivalenti  ad  una  dose  di PERFEKTHION TOP di 125 ml/Ha). Effettuare massimo un’ applicazione l’anno. Questo intervento può essere associato con un’applicazione fogliare, mantenendo un intervallo di circa 10 giorni. Il trattamento con esche proteiche deve essere condotto con attrezzature operanti a basso volume. Normalmente l’applicazione viene effettuata a fine  giugno-inizio  luglio,  in  base  alle  indicazioni  fornite  dalle  trappole per  il  monitoraggio  della  Mosca.dell’olivo, conteggiando  il  numero  degli  adulti catturati  ed  eventualmente campionando  i  frutti  all’interno dell’oliveto.
 

POMODORO, MELANZANA (in pieno campo) : contro Afidi (Aphis spp.,Macrosiphum euphorbiae, Myzus persicae) alla  dose di  167-200  ml/hl  (0,5-0,6 Lt/Ha)  intervenendo  quando  si  notano  i  primi  sintomi   dell’infestazione. Effettuare massimo 2 trattamenti all’anno ad intervalli di circa 14  giorni,  impiegando  un volume d’acqua di 300 Lt/Ha.
 

MELONE, COCOMERO, ZUCCA (in pieno campo): contro Afidi (Aphis gossypii) alla dose di 167-200 ml/hl (0,5–0,6 Lt /Ha) intervenendo alla comparsa del parassita. Effettuare massimo 2 applicazioni all’anno entro l’inizio della fioritura ad intervalli di 10-14 giorni, con un volume d’acqua di 300 Lt/Ha.
 

CIPOLLA,  AGLIO,  SCALOGNO (in  pieno  campo):  contro  i  Tripidi (Thrips  spp.,  Frankliniella  occidentalis) alla  dose  di  167-200  ml/hl  (0,5-0,6  Lt/Ha).  Intervenire  quando  si  notano  le  prime  comparse  del  parassita, effettuando massimo 2 applicazioni all’anno con un intervallo di 10-14 giorni. Distribuire un volume d’acqua di 300 Lt/ha.
 

CAROTA (in  pieno  campo): contro  la  mosca  (Psila  rosae) alla  dose  di  167-200  ml/hl  (0,5 –0,6  Lt/Ha).
Intervenire dall’inizio dell’infestazione effettuando massimo 3 applicazioni, ad intervalli di circa 7 giorni, per  ciclo colturale. Utilizzare un volume d’acqua di 300 Lt/ha.
 

BARBABIETOLA DA ZUCCHERO, BIETOLA ROSSA, RAPA: contro Afidi (Aphis fabae) 250-300 ml/hl (0,5–0,6  Lt /Ha) da inizio infestazione. Effettuare massimo 2 applicazioni all’anno con un intervallo di circa 21 giorni utilizzando un volume d’acqua di 200 Lt /ha.
 

FRUMENTO  (tenero  e  duro),  SEGALE,  TRITICALE:  contro  Afidi (Sitobion a venae,  Rhopalosiphum  padi, Metopolophium dirhodum )  alla  dose  di  250  ml/hl  (0,5  Lt/Ha)  alla  comparsa  dell’infestazione.  Effettuare massimo 1 trattamento all’anno entro la fine della fioritura impiegando un volume d’acqua di 200 Lt/ha.
 

COLTURE ORNAMENTALI (in pieno campo ed in serra) : contro Afidi (Aphis fabae,Aphis gossypii, Aphis heredae, Myzus persicae, Macrosiphum rosae, Macrosiphonella sanborni) alla dose di 50-60 ml/hl (0,5–0,6 Lt/Ha) a inizio infestazione. Effettuare massimo 2 interventi all’anno con  un  intervallo  di  circa  14  giorni, impiegando un volume d’acqua di 1.000 Lt/ha.

In caso di miscela con altri formulati deve essere rispettato il periodo di carenza più lungo. Devono inoltre essere osservate le norme precauzionali prescritte per i prodotti più tossici. Qualora si verificassero casi di intossicazione informare il medico della miscelazione compiuta.