TERIAL 75 WG
Marca: Basf
Condizione Fisica: Microgranuli idrodispersibili
Necessario PATENTINO
FormatoPrezzo di ListinoIl tuo Prezzo
1 Kg
€ 0,00
Formati:
1 Kg

INSETTICIDA FORMULATO IN MICROGRANULI IDRODISPERSIBILI FORTEMENTE ATTIVO PER CONTATTO, INGESTIONE ED INALAZIONE

TERIAL 75 WG è un insetticida ad ampio spettro d’azione registrato su un ampio numero di colture conformulazione in microgranuli idrodispersibili

 H410 - Molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.
 H302 - Nocivo se ingerito
Chi impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni derivanti da uso improprio del preparato. Da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportate sull’etichetta del prodotto.
  • Clorpirifos
    750 g/kg
  • Coformulanti q.b.
    a g 100

Applicare il prodotto alla comparsa dei parassiti in base al loro stadio di sviluppo. L’utilizzo di specifici sistemi di monitoraggio in campo, permette di identificare il migliore momento di applicazione del prodotto in relazione alla maggiore sensibilità dell’insetto.

Non miscelare con polisolfuri di calcio e di bario. Avvertenza: in caso di miscela con altri formulati deve essere rispettato il periodo di carenza più lungo. Devono inoltre essere osservate le norme precauzionali prescritte per i prodotti più tossici. Qualora si verificassero casi di intossicazione informare il medico della miscelazione compiuta.
Non effettuare trattamenti sugli agrumi nei mesi compresi tra gennaio e aprile. Non rientrare nelle zone trattate prima di 24 ore dal trattamento. Impedire che gli animali domestici accedano alle aree trattate prima che sia trascorso l'intervallo di sicurezza.

USI AUTORIZZATI E MODALITÀ D’IMPIEGO
COLTURE ARBOREE: TERIAL 75 WG si impiega alla comparsa dei parassiti sulle colture e alle dosi di seguito riportate, che valgono per trattamenti a volume normale. Nei trattamenti a volume ridotto, per poter distribuire su ogni ettaro la stessa quantità di principio attivo, le dosi d'impiego del formulato devono essere proporzionalmente aumentate.
AGRUMI: contro cocciniglie, dialeurodidi (Dialeurodes citri), aleurodidi (Aleurotrixus floccosus) alla dose di 70 g/hl d'acqua; contro formiche (Formica argentina) alla dose di 140 g/hl d'acqua, irrorando il terreno con 10 hl/ha. MELO e PERO: contro cocciniglie, carpocapsa, tortricidi ricamatori, Sesia, alla dose di 55-70 g/hl. Contro Cacopsilla melanoneura e Cacopsilla picta, trattare alla presenza del parassita con 70 g/hl. Eseguire i trattamenti fino alla fioritura o al più tardi allo stadio di frutticino appena formato.
VITE: Contro tignole alla dose di 55-70 g/hl. Trattare alla comparsa delle prime larve. Contro cicaline alla dose di 70 g/hl. Trattare alla comparsa del parassita. Contro Cocciniglie della vite (Targionia vitis, Pulvinaria vitis, Planococcus spp.), trattare alla fase di massima migrazione delle neanidi con 70 g/hl. Sulla vite da tavola eseguire i trattamenti fino alla fioritura.
PESCO: contro cocciniglie, tignola orientale (Cydia), Anarsia, mosca della frutta, alla dose di 55-70 g/hl. Eseguire i trattamenti fino alla fioritura. PIOPPO: contro Criptorrinco alla dose di 140 g/hl.
COLTURE ERBACEE: TERIAL 75 WG si impiega di norma alla comparsa dei parassiti. Salvo quanto diversamente indicato la quantità di acqua da distribuire è di 600-800 l/ha. BARBABIETOLA DA ZUCCHERO: contro altica e atomaria alla dose di 550-700 g/ha. SOIA: contro cimici (Nezara viridula) e lepidotteri fogliari (Vanessa cardui, Choristoneura lafauryana) alla dose di 750 g/ha in 800-1000 litri di acqua/ha. Ripetere il trattamento se necessario.
MAIS: contro Piralide, Sesamia, Diabrotica virgifera virgifera. Per la Piralide il primo trattamento, alla dose di 650-750 g/ha, contro la prima generazione, quando la coltura si trova tra 60 e 100 cm. di altezza; il secondo trattamento, alla dose di 750-1100 g/ha, contro la seconda generazione a fine luglio-agosto. PATATA: contro Dorifora alla dose di 750-1000 g/ha. Ripetere il trattamento se necessario.
POMODORO, PEPERONE, MELANZANA: contro Dorifora, Piralide e altri lepidotteri alla dose di 550-700 g/ha. Sul pomodoro e peperone eseguire i trattamenti fino alla fioritura. ASPARAGO: contro Dorifora, Piralide e altri lepidotteri alla dose di 550-700 g/ha.
FAGIOLO E PISELLO: contro Piralidi e altri lepidotteri alla dose di 550-700 g/ha.
CAVOLO CAPPUCCIO: contro Cavolaia ed altri lepidotteri alla dose di 550-700 g/ha. Eseguire i trattamenti prima della formazione del pomo. CAROTA: contro Tortricidi ed altri lepidotteri alla dose di 550-700 g/ha. CIPOLLA: contro Tripidi alla dose di 550-700 g/ha.
COLTURE FLOREALI ED ORNAMENTALI: (in pieno campo ed in serra): previo saggio preliminare per accertare la selettività del prodotto sulle varietà e nelle diverse condizioni ambientali (specialmente in serra) contro aleurodidi, tripidi, tortricidi, nottue, cocciniglie e oziorrinchi alle dosi di 65 g/hl.

LOTTA CONTRO LE NOTTUE: per irrorazione o con esche preparate allo scopo nella lotta contro le nottue che infestano le colture di mais, barbabietola da zucchero, tabacco, soia, girasole, cavolo cappuccio, fagiolo, pisello, patata, asparago, carota, pomodoro, peperone, melanzana e colture ornamentali e floreali. - Trattamenti per irrorazione: 550-700 g di prodotto per ettaro, distribuiti con 800- 1000 litri di acqua. - Distribuzione di esche: 15 g di prodotto per Kg di esca preparata utilizzando una base di crusca e melasso miscelati. Distribuire 50 Kg di esca per ettaro. Trattare o distribuire le esche durante le ore serali o comunque durante le ore più fresche della giornata


Non effettuare trattamenti sugli Agrumi nei mesi compresi tra gennaio e aprile.