Jupiter R df
Condizione Fisica: Granuli disperdibili in acqua
Necessario PATENTINO
FormatoPrezzo di ListinoIl tuo Prezzo
2 Kg
Formati:
2 Kg

Il prodotto è un’associazione di due principi attivi dalle caratteristiche complementari. Il rame è dotato di azione di copertura e resistenza al dilavamento, il Fosetil Alluminio è dotato di sistemia ascendente e discendente e di lunga persistenza d’azione. Jupiter R DF è particolarmente efficace nei confronti delle Peronosporacee e, data la presenza del rame, alle dosi sottoindicate presenta una efficacia battericida collaterale. La formulazione in granuli idrodisperdibili ne rende l’impiego comodo e sicuro per l’operatore

 H410 - Molto tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata
 H318 - Provoca gravi lesioni oculari
Chi impiega il prodotto è responsabile degli eventuali danni derivanti da uso improprio del preparato. Da impiegarsi esclusivamente per gli usi e alle condizioni riportate sull’etichetta del prodotto.
  • Rame metallo (da ossicloruro tetraramico)
    g. 25
  • Fosetil alluminio
    g. 25
  • Coformulanti q.b.
    a 100 g

Le dosi indicate si riferiscono a trattamenti effettuati con attrezzature a volume normale (1000 l/ha per la vite, 1500-1800 l/ha per altri fruttiferi, 600-800 l/ha per colture erbacee (fragola compresa) e ornamentali. Nel caso di impieghi a volume ridotto, adeguare
di conseguenza la concentrazione in modo da mantenere costante la dose distribuita per unità di superficie.

Arancio, Limone, Mandarino, Pompelmo - Antracnosi (Colletotrichum gloeosporioides), Mal secco degli agrumi (Deuterophoma tracheiphila), Allupatura (Phytophtora citrophthora), Marciume o gommosi del colletto (Phytophthora citrophthora): irrorazioni fogliari alla dose di 500 g per 100 litri di acqua in primavera ed in autunno.

Fragola - Marciume del colletto (Phytophtora cactorum): irrorazioni fogliari: intervenire alla dose di 150-320 grammi per 100 litri di acqua effettuando un trattamento in autunno e due in primavera.

Vite - Peronospora della vite (Plasmopara viticola): irrorazioni fogliari preventive alla dose di 250-400 g per 100 litri d’acqua (pari a 2,5-4 kg/Ha) ogni 8-12 giorni. Adottare la dose più alta e gli intervalli più brevi quando le condizioni climatiche ed infettive favoriscono la malattia.

Pero – contro Maculatura bruna alla dose di g 200 per 100 litri d’acqua. Alla caduta delle foglie e al rigonfiamento delle gemme alla dose di 100 g per 100 litri di acqua. Sospendere i trattamenti ad inizio fioritura.

Pomodoro - Alternariosi delle solanacee (Alternaria solani), Peronospora del pomodoro (Phytophtora infestans), Septoria del pomodoro (Septoria lycopersici) - azione collaterale su Batteriosi (Pseudomonas syringae, Xanthomonas campestris): intervenire alla dose di 4-5 kg/ha ogni 8-12 giorni.

Cocomero, Melone - Peronospora delle cucurbitacee (Pseudoperonospora cubensis): intervenire alla dose di 5 kg/ha ogni 8-12 giorni.

Spinacio – Peronospora, Antracnosi, Alternariosi e Septoriosi: intervenire alla dose 3-5 kg/ha nei periodi di maggior rischio infettivo.

Carciofo - Peronospora della lattuga (Bremia lactucae): intervenire alla dose di 4-6 kg/ha ogni 8-12 giorni.

ORNAMENTALI - Peronospora spp. - Bremia spp. (Peronospore delle ornamentali): irrorazioni fogliari preventive alla dose di 400-
600 g per 100 litri d’acqua.

Il prodotto non è compatibile con i formulati a reazione alcalina (polisolfuri, etc.), quelli contenenti Thiram, gli oli e con i concimi fogliari azotati.
Avvertenza: In caso di miscela con altri formulati deve essere rispettato il periodo di carenza più lungo. Devono inoltre essere osservate le norme precauzionali prescritte per i prodotti più tossici. Qualora si verificassero casi di intossicazione informare il medico della miscelazione compiuta.

SOSPENDERE I TRATTAMENTI 15 GIORNI PRIMA DELLA RACCOLTA PER CARCIOFO, SPINACIO, COCOMERO, MELONE,
POMODORO, 30 GIORNI PER FRAGOLA, 40 GIORNI PER VITE, 20 GIORNI PER AGRUMI.

SOSPENDERE I TRATTAMENTI 15 GIORNI PRIMA DELLA RACCOLTA PER CARCIOFO, SPINACIO, COCOMERO, MELONE, POMODORO, 30 GIORNI PER FRAGOLA, 40 GIORNI PER VITE, 20 GIORNI PER AGRUMI